Trattamento antiforforale

Trattamento capelli con forfora: applicare alcune gocce di Body Relax sul cuoio capelluto e massaggiare con vigore.
Stendere un velo di Thermomask e lasciare in posa per dieci minuti, quindi sciacquare.
Lavare accuratamente i capelli con Shampoo Unico e una volta puliti applicare alcune gocce di Energel Capelli.
Lavare nuovamente i capelli con Shampoo Unico.
Applicare Crema Balsamo Capelli lasciando in posa per due minuti, infine sciacquare.

 

Indispensabili: Body Relax, Thermomask, Energel Capelli, Shampoo Unico.

capelli

Prendersi cura dei propri capelli: prevenzione e trattamenti

Il capello non è solamente un bellissimo ornamento posto in evidenza in cima al capo, rappresenta piuttosto una delle prime avvisaglie dello stato di salute del nostro organismo e insieme ai peli di tutto il corpo svolge una funzione di fondamentale importanza: disperdere tensione e calore dalle zone vitali (la maggioranza dei peli nel corpo umano si trovano infatti in corrispondenza di zone importanti come testa, gangli linfatici ascellari, apparato riproduttore…).

Vista la sua essenziale prerogativa è bene cercare di capire come naturalmente mantenere sani, vitali e lucenti peli e capelli in tutto il corpo, onde evitare cadute prolungate, perdite esagerate o fastidiose infezioni micotiche, sicuramente inestetiche e spesso anticamera di disagi più seri.

Innanzitutto occorre dire che il capello e i peli sono soggetti ad un ciclo continuo di crescita, stasi e caduta, del tutto normale che dura anni e si ripete più volte nel corso della vita. È del tutto normale, parimenti, perdere un centinaio di capelli al giorno (ne abbiamo circa 100.000) come parte del processo di sostituzione naturale. Quando però la caduta diventa più numerosa e prolungata nel tempo si evidenzia un problema generale.

Il pelo, e quindi il capello, è formato da materiale non vivente corneo a base di cheratina. Come fa dunque a crescere, ricrescere, mantenersi sano o soffrire di alcune malattie se le cellule che lo compongono non sono più vive? La risposta sta sotto al capello e sotto ai peli: nello strato tra derma ed epidermide si trova, infatti, la radice del pelo che contiene tutte le informazioni e le strutture necessarie a produrre peli secondo il ciclo predisposto. Questa zona, a differenza del fusto vero e proprio del capello, è infinitamente viva. Qui si trovano oltre alle strutture di formazione del capello, anche numerose ghiandole sudoripare e capillari che mettono in comunicazione i capelli con la totalità dell’organismo, apportandogli i nutrimenti necessari al suo sviluppo e mantenimento. Quando il nutrimento viene a mancare, ecco che il capello subisce un indebolimento, si sfibra, si secca, viene prodotto sebo e quindi forfora in eccesso, possono attecchire miceti e via dicendo.

La zona fondamentale da curare per avere un capello pulito e folto non è tanto il capello stesso, quanto quello che sta sotto: il cuoio capelluto in primis, ma anche tutto l’organismo che ci sostiene. Le varie anomalie del cuoio capelluto sono tutte provocate da un accumulo di tossine alla loro radice, prodotte, ad esempio, in seguito a prolungati e cronici disordini digestivi oppure per una prolungata assunzione di farmaci. Il corpo tende sempre e comunque a difendersi, per una questione di sopravvivenza, e quindi a buttare fuori tossine o eccessi di calore.

La perdita dei capelli o gli inestetismi a loro connessi sono sempre sintomi che rivelano lo stato di difficoltà del corpo, o di determinati organi, identificabili tramite la riflessologia insegnata dalla metodologia Body Mind.

Principali cause delle cadute e degli inestetismi dei capelli

Alcune cause che possono essere identificate come responsabili della caduta o di un peggioramento della condizione dei capelli e dei peli in generale, sono quindi da attribuire innanzitutto ad una cattiva alimentazione, troppo ricca per esempio di latticini e carni e carente di vitamine. Questo tipo di dieta favorisce un’acidità innaturale nel corpo, andando ad aumentare la presenza di colesterolo che a sua volta aumenterà la normale produzione di sebo. Il sebo in eccesso è responsabile di numerosi inestetismi a livello del cuoio capelluto: ad esempio forfora e scarsa circolazione di ossigeno che alla lunga possono portare alla caduta parziale.

Un’altra importante causa dei problemi a livello di capelli è relativa alla difficoltà di circolazione. Se la circolazione sanguigna è carente si avranno problemi di irrorazione e di conseguenza, mancanza di nutrimento e ossigeno, con successivo indebolimento del capello, doppie punte, capelli sfibrati e una generale secchezza cutanea. Se è la circolazione linfatica, invece, ad essere carente si avrà una difficoltà nell’eliminazione di scorie e tossine e quindi un maggiore allagamento del cuoio capelluto e una maggiore predisposizione a subire infestazioni micotiche.

Un’ultima causa, spesso sottovalutata, è rappresentata dall’eccesso di tensione. La tensione produce due effetti negativi sui nostri capelli, ma in generale su tutto il nostro corpo: il primo è un eccesso di calore che a lungo termine “brucia” i capelli, il secondo effetto è più fisiologico, ma non meno dannoso. Ogni volta che siamo in tensione, infatti, il muscolo erettore del pelo manda continue stimolazioni alle ghiandole sebacee che si trovano alla radice dei capelli, costrette a produrre costantemente sebo inondando il cuoio capelluto, che presto non saprà più come liberarsene.

Cosa Body Mind può fare per voi e i vostri capelli?

Se si tiene presente quanto detto sopra, ovvero, che riassumendo, le cause della caduta dei capelli o dei loro problemi sono interne, diventa più facile anche andare ad agire nel loro trattamento.

I concetti principali da assimilare per iniziare un trattamento efficacie seguendo la metodologia Body Mind sono 4:

  • detergere in modo profondo, ma non aggressivo, con prodotti naturali,

  • detossinare il cuoio capelluto con potenti oli essenziali,

  • rilassare e disperdere la tensione in eccesso praticando i giusti massaggi,

  • riattivare la circolazione per riapportare il giusto nutrimento al capello.

In una sola parola: equilibrio; ripristinando le condizioni della cute nella loro normalità fisiologica. Ricreato l’equilibrio sarà la stessa natura del nostro corpo a normalizzare le situazioni problematiche, producendo nuovo capello dalla matrice originaria.

Il capello può essere lavato anche giornalmente e anzi i benefici di un lavaggio frequente superano di gran lunga quelli della tradizione seicentesca del capello unto. Tutto quello che serve è uno shampoo naturale non aggressivo che sappia ripristinare un equilibrio di base ed una metodologia efficace (vedi Shampoo Unico).

Pulito e terso il capello e sopratutto il cuoio capelluto, il passo successivo è quello di cercare di rivitalizzare e idratare i tessuti immediatamente connessi al cuoio con dei prodotti specifici a base di oli essenziali e vegetali capaci di fornire la giusta spinta alla nostra circolazione carente, nutrendo e ossigenando tutto il tessuto (per maggiori info vedi Energel Capelli e Crema Balsamo Capelli).

Eseguendo queste semplici operazioni quotidianamente, anche comodamente nel nostro bagno di casa, i primi risultati non tarderanno a giungere.

L’importante è non farsi abbindolare dalle miracolose “cure” a basso costo che propugnano lozioni protettive per il capello, trasparenti e impermeabili, magari con l’obbligo di effettuare lavaggi solamente una o due volte la settimana per evitare di rovinare il capello, il cui unico risultato tangibile sarà un aggravio del problema nel giro di qualche settimana.

Body Mind consiglia sempre di rivolgersi nei casi patologici più gravi ad un esperto del settore tricologico.

Per una disamina più approfondita dei prodotti naturali e delle metodologie di trattamento effettuate, rivolgersi ad un centro specializzato Body Mind.